Week end nella Tuscia

Tre giorni nella Tuscia

Tuscia: In collaborazione con Associazione Naturalistica Codibugnolo, un weekend tra storia, natura e cultura. Viaggio tra presente e passato alla scoperta delle tracce del nostra civiltà, ancora tangibili in una natura ricca e diversificata che mostra in tutta la sua fierezza peculiarità di notevole pregio naturalistico, archeologico e geologico.

Primo giorno

Partenza in pullman lungo l’auto¬strada in direzione Bologna, pranzo libero lungo il percorso e nel pomeriggio arrivo ad Orvieto. Qui si parte per un percorso a piedi, “l’anello della rupe”, in un susseguirsi di saliscendi più o meno ripidi che delineano il perimetro della placca tufacea su cui si poggia la bella cittadina umbra. Tra gli scorci naturalistici, di rara bellezza, si visita la necropoli, che costituisce un vasto parco archeologico ed è formata da una serie di piccole tombe a camera, allineate lungo le vie sepolcrali. A seguire visita del grandioso Duomo di Orvieto con la sua mescolanza di stili, manifestazione della grandiosità del divino e dell’opera dell’uomo; una delle cattedrali più affascinanti d’Italia. 
Nel tardo pomeriggio arrivo a Soriano nel Cimino e sosta presso l’hotel Residence La Bastia: cena e pernottamento in albergo. 

Secondo giorno

Intera giornata di escursione nel regno di caprioli, volpi e cinghiali, alla scoperta dei Romitori. Nel corso dell'Alto Medioevo alcuni monaci in fuga dalle tentazioni del mondo scavarono la loro dimora delle pareti di tufo; nacquero così i romitori (o eremi) rupestri, caratterizzati da architetture piuttosto complesse, comprendenti sia le abitazioni degli eremiti sia il luogo di culto. In questa zona ci si incammina sulle strade dei briganti lungo il fiume Olpeta arrivando al romitorio di Ripatonna Cicognina, a Chiusa del Vescovo, scavato su tre diversi livelli e frequentato dal XV al XVII secolo. 
Si prosegue a piedi per raggiungere il fiume Fiora, con la selvaggia bellezza della sua valle affascinante ed avvolgente. Infine si arriva al romitorio di Poggio Conte, scavato nella roccia tufacea e conservatore di incredibili affreschi del 1000. 
Pranzo con cestino in corso di giornata, rientro in albergo per la cena ed il pernottamento.

Terzo giorno

In mattinata si parte per Civita di Bagnoregio. Situata sulla cima di un colle tra le vallate formate dai torrenti Chiaro e Torbido, il borgo appare arroccato su uno sperone di tufo sovrastante l'ampia conca increspata dai calanchi argillosi. La morfologia circostante modellata nelle rocce argillose riproduce le tipiche forme dei calanchi (piccoli bacini delimitati da creste e pinnacoli creati dall'azione dilavante della pioggia sull'argilla). 
Al termine dell’escursione, pranzo libero con cestino fornito dall’albergo e partenza per il viaggio di ritorno.

Quote di partecipazione (gruppo minimo 25/massimo 30 partecipanti)
Supplemento Camera Singola
Comprende sistemazione in camera a due letti in albergo, trattamento di pensione completa (inclusi cestini per il pranzo al sacco), trasferimenti in pullman, escursioni visite e ingressi come da programma, quota associativa a Codibugnolo, servizio di accompagnatore e guida locale. La quota non comprende le bevande, un pranzo libero, gli extra in genere, le mance e quanto non espressamente citato nel programma.

-Per ulteriori informazioni sulle attività naturalistiche contattare: Associazione Naturalistica Codibugnolo
 tel 339.8842148 – mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
- Itinerario condotto in loco da guide locali e da un referente dell’Associazione Naturalistica Codibugnolo
- Si consiglia abbigliamento comodo a strati, scarpe idonee all’escursionismo su sentieri sterrati, impermeabile e cappellino.

Thesan - Terre Etrusche
Lunedì, 10 Febbraio 2014 18:33
Letto 3531 volte

Video